Virginia Satir

satir
Virginia Satir, psicologa e psicoterapeuta di fama mondiale, nasce il 26 giugno 1916 nella fattoria dei genitori in Wisconsin (USA).

Il padre, il più giovane di tredici figli, era un contadino con una dipendenza dall’alcol.

Della madre, invece, Virginia ricorderà: “La ricordo come una persona che cercava sempre di riparare le cose che si erano rotte” – “Penso che questa sia una delle ragioni per cui ho successo con persone con cui nessuno ha voluto avere più a che fare. Ho visto in loro il potenziale. Me lo insegnò lei.”


Era la maggiore di cinque figli e, come primogenita, si sentì sempre responsabile dei suoi fratelli e sorelle.

Virginia Satir è conosciuta sia per i suoi studi che per la pratica clinica.  Considerata la pioniera della Terapia Famigliare, aveva una straordinaria capacità di creare un rapporto con i clienti e di aiutare le famiglie a risolvere i loro conflitti interni.

Poiché lei riusciva dove tutti gli altri avevano fallito è famosa  anche per essere una delle “eccellenze” modellate (presa a modello – ndr) da Richard Bandler negli anni 70, all’inizio dei suoi studi sulla Programmazione Neuro Linguistica.

Bandler estrapolò la  sua  straordinaria capacità di entrare in sintonia con gli altri. Lo studio dei modelli di Virginia Satir fu una della basi su cui si sviluppò la PNL.

I principi guida che ispirarono l’azione terapeutica di Virginia Satir furono:

  • L’importanza della comunicazione non verbale.
  • Aiutare le famiglie, unità sociali di base, significa far progredire l’intera società.
  • La questione presentata raramente è il vero problema. I problemi nascono dal modo in cui le persone affrontano la questione.
  • Il potere personale viene dalla congruenza di tutte le parti interne (parole, comportamenti e sentimenti).
  • Ogni cambiamento significativo coinvolge l’intera persona.
  • La bassa autostima può causare gravi problemi nel comportamento e nei rapporti.

Virginia Satir pensava che i nuovi strumenti di cui la psicologia disponeva avrebbero portato ad un maggior rispetto per l’individuo ed a una nuova era più pacifica per l’umanità.

Questo suo entusiastico ottimismo fu spesso contestato, ma aiutò e diede una speranza a migliaia di persone.

In questo video Virginia Satir  (la donna sulla destra) mostra la sue abilità di calibrazione, cioè l’abilità di modificare il comportamento in base alla risposta (feedback) che si ottiene dalla propria comunicazione.

Author: Patrizia

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *