Ma perché si gratta?

dismetria_thumb
Il grattarsi segnala un carico di tensione che ha superato la soglia di tolleranza e che quindi va scaricato. Ogni segnale ha un significato ben preciso.

Grattarsi la testa

I concetti che noi abbiamo espresso, creano tensione nell’interlocutore, per lui rappresentano  un vero e proprio gratta capo.

Grattarsi o massaggiarsi la fronte.

Il soggetto non ha ben chiaro cosa gli abbiamo voluto comunicare e inconsciamente ci chiede di essere più chiari.

Grattarsi o massaggiarsi l’occhio sinistro o gli angoli dello stesso.

Il soggetto non ci ha capito perché siamo stati poco chiari.

Grattarsi o massaggiarsi l’occhio destro o gli angoli dello stesso.

Il soggetto non capisce i nostri argomenti a causa sua.

Grattarsi o massaggiarsi il lato sinistro del naso.

Il soggetto esprime insicurezza derivante dall’ambiente esterno. Se ad esempio chiediamo a un nostro amico di prendere un aperitivo e notiamo che si massaggia la parte sinistra del naso, esprime insicurezza, vorrebbe venire ma altri potrebbero impedirglielo (la fidanzata, altri amici, il datore di lavoro …). Quindi non dipende da lui.

Grattarsi o massaggiarsi il lato destro del naso.

Il soggetto esprime la sua insicurezza. Quindi se lo invitiamo per un aperitivo, forse non ne ha voglia.

Grattarsi o massaggiarsi  il lobo dell’ orecchio o della zona circostante.

Il nostro interlocutore esprime pulsione represse di tipo sessuale sull’argomento o nei nostri confronti.

Author: Patrizia

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *